sabato 4 luglio 2009

VIVA IL RE

Il re è morto
ed il giullare piange

fan girotondo tutti i cortigiani.
Il re è morto
VIVA IL RE.
ed il giullare danza
coi cortigiani in girotondo.
Il re è morto
VIVA IL RE.
Lasciano la terra del carbonio
anime senza corpo.
Il lampo è caduto senza nubi.
Confuse scintille di luce
che hanno perduto il fuoco
si spengono senza un lamento
rinunciando al suono
calpestando i passi della luna.
Il re è morto
ed il giullare è al centro
i cortigiani girano veloci.
Il re è morto
VIVA IL RE.
C'è chi ha scommesso ogni cosa
sulla ruota del destino,
il numero è vincente.
Il freddo è fiamma.
Alla fine ogni cosa sublima,
il fango diventa acqua che scorre.
Il re è morto
ed il buffone si inginocchia
i cortigiani si arrestano di colpo
la spada in mano.
Il re è morto
VIVA IL RE.
Pagine ingiallite leccate di miele
diventeranno moneta frusciante
Pagine marce spalmate di fiele
si faranno Oro.
Il passato è tornato,
più forte;
juke box incantato che sputa monete.
Il re è morto
ed il giullare ride fragoroso
i cortigiani hanno occhiali scuri
la spada è stata abbassata.
Il re è morto
VIVA IL RE.
Un corpo è sulla strada
preda di vermi senza occhi,
nutre.
Lacerato da ossessionie paure
si è fatto tempio
senza porte e finestre.
Il re è morto
ed il giullare è posto sul trono
i cortigiani si prostrano contenti.
Il re è morto
VIVA IL RE

1 commento:

Miryam ha detto...

Molto suggestivo, anche se forte, questo pezzo per commemorare il Re del pop...
Significativa anche la seguenza di immagini.
Ora lui potrà riposare in pace e, forse, capire l'essenza del suo perenne male di vivere...che, in un modo o in un altro, più o meno marcato, accumuna gli esseri umani!
Ciao Mistral!

Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...