lunedì 4 ottobre 2010

Resta coca cola-poesia sociale

Fluiscono i pensieri
al di fuori di schemi definiti;
dallo spazio coerente.
Tutto attorno luci di vita;
all'unisono il pulsare,
all'interno della mente universale.
La realtà è pesante di sangue e metallo
ed il mondo è edonismo.

Occhi velati da nebbie dorate.

Finte vite vagano
il loro scopo è 
vendere.
Sturabagni strappano sorrisi
ed ogni presente è passato.
Si uccide in playback
e la morte è carta da zucchero.
Si seccano le gole
ma l'acqua è terminata;
resta coca cola per dissetare
ma il suo zucchero fa venire più sete.

Nessun commento:

Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...