domenica 19 febbraio 2012

Il mio dono

Soffi di anima
donano aria ai polmoni ;
La vita è luce e pulsazione
l'amore che si fa materia.
Il suono delle sfere
all'interno delle stelle
si fa melodia per chi lo sa sentire.
Bisogna espiare
ma cosa se non esiste peccato.
Il buio è sempre sfumatura di luce.
Inserisco il gettone nella fessura
la macchina inizia a girare
meccanismo senza spirito
che però si muove.
Movimenti sincopati
dettati dagli ingranaggi perfetti
l'automa è nuovo
ancora è privo di difetti.
Perfetto 
al di sopra di ogni uomo
i movimenti studiati
mesi e mesi nella teoria spesi.
Il dubbio che sia vivo si palesa
ma io lo so 
Io ne sono certo
lui non ha cuore
lui è perfetto.
Studiato nei minimi particolari
il suo movimento è ben oliato
il suo nutrimento è il sole donato dal creato.
Io non sono così
in me non c'è perfezione; 
sono mutevole e all'ambiente mi adatto
finisco per essere sempre un pochino inadatto.
L'imperfetta perfezione che lentamente diviene.
Io ho bisogno di aria nei polmoni
dell'anima che soffia
io ho bisogno di emozioni
di sentieri con sassi
di alte rupi e dolenti abissi.
Di pulsazioni
di ascoltare i suoni dell'universo
IO VOGLIO ESSERE IN DIFETTO
negazione dello sterile ordine.
Io voglio divenire calice 
che si riempie di vino
voglio essere ebbrezza
Fiamma di luce che al vento 
fragile, ondeggia
Io mi dono
spirito e corpo all'Adesso
per , pienamente esistere
Io imperfetto riempio me di DIO
per ESSERE in ogni momento
e in nessun attimo
perché il tempo non esiste
e l'infinito mi pervade.
Io sono immenso e Nuovo
perché ho scelto di donarmi
e nel mio dono 
LIBERO
SONO

giovedì 2 febbraio 2012

ETERNITÀ INFINITA

Salto;
a piedi pari salto
dentro il mio giovane Io
o almeno,
in quello che di me conosco.
Non riesco
ad essere altri che me stesso;
giusto un semplice Uomo,
senza eroismi,
senza perdono.I
Un semplice pezzo di carbonio
ma tutto attorno
LUCE;
splendida luce
che mi avvolge,
compenetrata dentro le viscere
alla materia pulsante,
alla materia vivente.
Dentro il fango che nel tempo fluttua.
Immersa fino al collo 
alla
Luce
FUOCO 
che è Gioia,
Appartenenza,
Donazione.
Materia Viva 
tra passato presente e futuro
muovo i miei passi
alla ricerca del pormi al di fuori,
al di là dei limiti :
LIBERO.
Unito per sempre all'ESSENZA
alla PERENNE VITA
che nell'universo è immobile
Infinita.
Nessun trascorrere,
nessun appassire,
semplicemente
ESSERE !
VITA 
che non muore.
Noi Uomini nuovi,
senza denaro o ricchezze,
senza "sarò" o potenza.
Puro ATTO
ORA !
In un istante che non ha fine.
Nessun PECCATO,
nessun DEMONE,
solo 
DONO
AMORE
senza condizione.
La condizione è freno
qualcosa che ha  spazio e  tempo;
il divenire che appartiene alla morte.
Ciò che si taglia svanisce
solo quello che 
È
resta
IMMUTABILE.
Uniti per sempre alla
LUCE
che è
LUI.
Perdersi
nel SUO AMORE
che è 
SEMPRE.
Sentirsi avvolgere dal SUO abbraccio,
ESISTERE...
per una volta 
ESISTERE
totalmente,
completamente.
Volare al di sopra dei limiti
che questo mondo impone.
Entrare in assonanza
col VIBRARE.
ESISTERE,
per una volta
sapendo bene che UNA non esiste
UNA è semplicemente SEMPRE.
Soddisfare ogni bene
essere DONO
essere BENE
ESSERE.
Nella vita smarrito
nella vita sofferente
ma la sofferenza non Eleva
la sofferenza affossa.
La sofferenza
è un senso di colpa mangiato da famelici vermi.
La chiesa;
ha smesso di essere la CHIESA
nello stesso momento che divenne,
nell'attimo preciso in cui l'ha avvolta l'oro.
L'inferno e il paradiso ?
sono due candide bugie,
inventate da un uomo circonciso
per tenere l'uomo sotto i piedi.
Favolette costruite ad arte 
per chiudere la mente
giù in soffitta.
Qui presto accorrete
e noterete dell'uomo la sconfitta.
Arriva l'UOMO
posto al di là del mondo;
dentro il MONDO.
LIBERO e al SERVIZIO.
Siori e siori,
venite ad ammirare
le bestie crudeli,
la Colpa , la Paura
che ringhiano senza più potere,
schiacciate sotto il candido tallone
del È che È senza inibizione.
Il mondo non è un cerchio,
non è  una linea retta;
il MONDO  è un PUNTO;
invisibile macchia.
Il MONDO non  ha spazio , non ha tempo.
Io che scrivo,
sì IO ;
SONO PROPRIO UN PAZZO.
Sono un drogato,
drogato di illusione;
uno che muore senza mai morire.
Del resto anche il grano per divenire grano
deve, lentamente, di vivere cessare... per 
VIVERE.
IO SARÒ!
no, amico mio,
fosse così non sarei che fumo,
nebbia di uomo,
fango senza luce.
No, amico, mi correggo;
IO SONO !
anzi per essere preciso
             IO !

mercoledì 1 febbraio 2012

Che palle questo blog, quasi quasi mi gratto

Per ora solo emozioni un pò tristi, concedetemene qualcuna, a volte bisogna sfogarsi e questo spazio che ho creato per me, dove voi siete graditi ospiti, è, qualche volta, un mio diario privato dove condivido la mia follia.
Per adesso ho avuto qualche ombra  che,però, una volta scritta prende la sua strada e va via.
Voglio  lasciarla  andare, il più lontano possibile. 
Da domani si cambia.
Anzi da oggi, anzi da ora
solo 
G I O I A A A A A A

grandi e Piccoli

Uomini grandi
urlano il loro potere senza corpo
a Piccoli Uomini che tappano le orecchie.

Sputano i grandi la loro saliva puzzolente
i Piccoli hanno ombrelli di sopportazione.

"Quale misero buffone
ti sei posto al mio livello
devi capire piccolo sbruffone
che di me devi temere.
Vigliacco, spregevole, meschino
sei finito sotto le mie grinfie
sei un lecchino non vali niente
tu non sai lavorare
il solo essere che ha un cervello
che è solo il contenente del tuo cranio.
Se non fai quel
che dico mangio il  cuore
entro nel tuo pensiero e te lo cambia.
Tanto ti pago e la tua vita è nulla
tu hai il mio scherno
sei lo  schiavo moderno."

"Si lei ha ragione"

ho il mutuo
ho la famiglia;
i figli , restano senza padre 
se tolgo te di mezzo.
C'è un tavolo vicino mentre parli
ma è ancorato al suolo e non si alza.
Potrei darti uno schiaffo mentre ciarli
o buttarti in faccia l'acqua dal bicchiere.


Raschia nella gola e nella mente
cercando nuove frasi per colpire
concetti che ti sappiano far male
soltanto per il gusto di ferire.

"La tua vita è privata ?
me ne frego
non hai capito
ti pago
e ti ho nel pugno
se non ti piace
vai quella è la porta
un altro 
dietro nel suo silenzio aspetta."


Adesso basta 
la mente si rinchiude
non sente il cuore
ma la ferita è aperta
e quella lama dentro si dimena.
L'anima è corrosa, l'anima è in pena.
Umiliazioni , frasi senza senso
che hanno senso soltanto nel far male.
Stretta di mano alla fine
il cuore in fuoco
brucia dentro 
nel  corpo fumo.
Fiele che corrode spirito e pensiero.

Il grande uomo sorride 
soddisfatto
il Piccolo Uomo pensa ai figli
freme.

La vita è ruota.
 



Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...