lunedì 18 febbraio 2013

Giungo a Te

Giungo a Te nel limbo dei miei desideri
confuso e inutile.
Ogni Tuo sguardo spezza il mio fiato
e nel Tuo mi perdo
Disperdo, disperato, ogni mia sicurezza.
Sei l'acqua in cui mi disciolgo .
Mi tuffo all'interno delle Tue emozioni 
Nulla
 aspetto una Tua parola
una frase un cenno
un accenno del tuo capo.
Opto per restare in silenzio 
e nel mio silenzio ti osservo,
vedo muoversi la mia bocca
ed il suono uscirne 
vile 
senza alcun controllo.
Non sono Io che parlo.
Io sopravvivo.
Nella speranza di Te io 
ancora
Vivo.
Solo per poco
giusto per il momento
in cui 
Tu
compassionevole
ucciderai me ponendo 
le Tue labbra sulle mie

Nessun commento:

Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...