venerdì 1 marzo 2013

Io sono morto

Il mistero mi chiama alla sua porta
implora di entrare dentro
è la mia meraviglia
è il mio spavento. 
Fuggo
e la mia fuga è il mio commento.
Mi perdo tra le stelle
nel Fuoco archetipo che mi avvolge
La paura cede il passo
quello che deve essere avviene.
Nessuna scelta
il libero arbitrio ti conduce alla tua essenza.
Nessuno può scappare a sé stesso
il prezzo è sopravvivere,
muoversi senza vivere
il disprezzo.
Si muore cento volte o una sola
e nessuna volta ci si consola.
La morte è la fine
oppure un inizio
Silenzio , zitto, 
dono a te un indizio.
Io sono morto
respiro senza aria
Paria
non comprendi il senso?
Non capisci la mia serena follia?
IO SONO MORTO
eppure ancora ti ascolto
No il mio pensiero è un lampo
un gramo,un grumo,
una scintilla , un pegno, un segno;
dissento dal comune sentire;
mi trasformo , impazzisco , evolvo, mi involvo,
devolvo il mio sapere allo stagno
che dopo poco imputridisce e si consuma.
Consunto ,
digerito dalla vita 
sputato e ritornato alla vita.
Te lo ripeto
IO SONO MORTO
e Tu? 

Nessun commento:

Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...