venerdì 26 aprile 2013

Crickr

Il cuore non può sentire
ed il corpo è in silenzio
il sogno nel sogno è denso
assenzio cianuro dei sensi
Oblio
nuda assenza
desio
il fumo si fa onda e il muto parla
Nascite senza senso
il pensiero è portento
neuroni si parlano discutono ed esce fuori il pensiero.
Folle pensare al mare senza acqua
e nell'acqua nuotiamo
Ti bramo
ed il desiderio è morte.
La vita sola consolazione
all'ignavia del minchione.
Nascere
e divenire
talco
leggero e fragile
distacco
e il mondo ti parla.
Linguaggio di segni e emozioni.
Muoni nel tempo divisi
condivisi dai folli al limitare della nebbia.
La mente si annebbia
ed il reale non appare.
Il sogno peregrina nelle pagine bianche
scritte da uno scemo con l'acqua.
La carta si è bagnata
il foglio si strappa
ride lo scemo
inzuppando il pennello.
Sotto la terra si spacca
la fossa che affossa le speranze
il predone langue languidamente
sulla ragazza stanca
balla col tanga la donna squattrinata.
È nata, è nata un'altra storia è nata.
La piccola fiata strilla è arzilla
La vecchia riflette sul mondo.

Nessun commento:

Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...