venerdì 9 agosto 2013

La Rupe

Annullarsi
nel modo più assoluto
...
integrarsi con il nulla che è
TUTTO.
Perdersi nel pensiero
slegato dall'essere.

Il mio IO vaga senza meta
(s'innalza)
Il mio corpo è qui
ora
legato
necessariamente legato
bandito.
Code che non stringono
(sono in prigione)
legami che non vedo
(non riesco a librarmi)
mi tengono stretto al MIO suolo.
I sogni volano
mi scavalcano
saltano al di sopra di me
senza ritegno
ad un passo dalle mie mani
dalle mie braccia che si stendono;
le mie braccia troppo corte.
Mi alzo
mi stacco dal suolo
pochi secondi
frazioni di un attimo...centimetri.
Pesante ricado al suolo.
Fuggono i miei sogni
liberi dalla mia presunzione
dalle mie paure
dagli schemi sociali.
Il mio essere
fragile
si accascia sul mio corpo
senza forze lotto
la guerra degli sciocchi.
Eppure ancora VIVO
I MIEI OCCHI SCINTILLE
I MIEI SOGNI SU DI ME NON FUGGONO LONTANO.
DEVO TROVARE...
DEVO TROVARE UNA RUPE DA CUI SPICCARE IL VOLO

Nessun commento:

Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...