lunedì 12 aprile 2010

Limpidi lampi-poesia sociale

Limpidi lampi risuonano
nel sogno senza sogni
di un semplice operaio.
Troppa la fatica perché la nebbia di speranza
possa emergere dalla foschia della notte.

Rintocchi di un paese senza illusioni
che nel suono di una campana sberciata
conduce tutti alla messa.

La speranza è una follia
eppure nel silenzio della tempesta
limpidi lampi solcano il buio.

Non hanno senso di essere
luce che uccide
eppure sono l'unico appiglio nell'oscurità.

Ed allora viaggia
sul dorso di una furia di fuoco
nella bruma che odora di bruciato
con il cuore che batte senza un attimo smettere
con la paura che urla
NON DEVI SPERARE
NON SEI NULLA.
 Eppure vivi
senza chiederti il perché
senza domandare permesso
con la faccia nel vento.
Forse hai la risposta.

1 commento:

stella ha detto...

Versi attualissimi e veri.
Li pubblico Mistral

Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...