domenica 31 maggio 2009

Un folle-poesia spirituale



Molta sabbia ho visto scorrer lenta
e i suoi granelli carezzano il mio vanto;
è certo un po'  di tempo, anzi da tanto
che non ci son più pecore in ovile;
il mare mio si è fatto tempestoso
ma l'onda arriva sempre all'arenile
ed anche se non sto proprio d'incanto
riesco a mantenere un certo stile.

Non voglio essere parte di questo mondo
Non essere pedina, neanche attore
mi ribello alla lotta, sono fuori
ricerco solo un centro, un equilibrio differente
libero nell'essere, nel mio divenire,
pensiero,
farfalla,
immagine
ed alla fine 
il nulla
per non essere mai identico alla massa.

Lampi... cristalli di luce-buio
Movimento... vento agita pensieri-vespe
Pausa... rumore-silenzio-rumore nessuna pausa

Nessun commento:

Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...