Passa ai contenuti principali

Il barbone

                     Notturno scende il gelo
affascina un barbone assopito
Lo avvolge nella sua nera cappa.
Amante senza amore
dona il piacere di una notte.
Le gambe si raffreddano piano
ed i suoni si ovattano
le dita solletica del suo manto
proprio dove la scarpa sorride affranta.
Le luci si fanno di mille colori
 ritorna la cucina della vecchia nonna
fatta di cose calde e ciambelle.
Le gambe si colorano di nobiltà
ogni cosa restringe sè
e il pensiero si dilata all'infinito.
Ogni fuga si smarrisce nella resa
 si vuole la pace.
L'addome, teso si tende
ed il fuoco migra all'interno
il sentire si fa marmo
il cuore si sbianca
vibrano peli
baluardi che ancora non si arrendono.
Svanisce la vacillante certezza
ogni peso non ha più alcun peso.
Come fiamma il fuoco consuma la sua legna
Il suono si arrende
il vibrare si spegne
con lenta danza.
Il futuro si rimanda
al passo seguente
la luce cambia luogo
torna a casa nell'attesa di ricominciare.

Commenti

Molto bella questa poesia ,dedicate a tante persone che vivono invisibili nelle nostre città;nella totale indifferenza di molti.Piacere di fare la tua conoscenza e complimenti per i blog.Saluti a presto

Post popolari in questo blog

Le Anime risplendono
alte nel fuoco si accendono
si sfioccano al di là dello spazio
smarrite all'incrocio del tempo
nel vento si sfrondano
dilatandosi nell'etere.

Si moltiplicano le Anime
nei mille volti di Dio
uguali a se stesse
diventano sabbia
facendosi vino
diventano ebbrezza .

Sapienti le Anime
conoscono l'Universo esteso
la verità dell'Assoluto
il Pensiero
il senso delle cose.

Amano le Anime
senza compromessi
Sono Dio le Anime
...Uno nell'UNO

Munnu era , munnu è e munnu sarà(mondo era , mondo è, mondo sarà)

Ogni momento trascorre
tra le serpi dell'esistenza.
È il percorso che si sceglie la strada
il sentiero è un cerchio .
" Ai miei tempi i giovani...
Oggi invece"
Munnu era , munnu è e munnu sarà
Niente che non sia stato vissuto
nulla che
in un modo o in un altro
non sia già accaduto.
Ogni vita è una spirale
che un Dio perfetto
ha donato per capire.
Munnu era , munnu è e munnu sarà
ed alla fine ogni cosa troverà il suo posto.

Il concilio di Costantinopoli

Concilio di Costantinopoli
Nella città d'oro
si è brindato al futuro
sopra chiodi di sangue e amore
si è deciso chi vive e chi muore.
Il potere deve esser mantenuto
la massa va controllata.
Ogni libera scelta è mutuata
al potere supremo.
Quello ha detto
ma noi scegliamo
del resto il popolo deve essere guidato.
Il nostro pensiero non deve essere blasfemo
il nostro potere è terreno.
Stiano coi santi i santi
la nostra legge è corretta
il popolo và ammansito
il pensiero con l'inferno va gestito.
Lui che ne sa di come è fatto il mondo
uomini pii devono essere lupi fra gli agnelli
gli agnelli faranno lana
noi ci vestiremo coi loro velli.
Gesù è stato inchiodato sulla croce
noi inchioderemo ognuno alla sua colpa.
Perché nessuno possa dire
che il libero pensiero deve agire
Licciardello Alfio Armando