sabato 6 giugno 2009

Normalità-poesia sociale


La paura della luce
costringe al buio .
Nell'ombra tutto sembra indefinito
ogni visione è uguale a se stessa.
Chi ha una luce per guardare
insegna la figura che vuole.
Sotto la terra cunicoli,
facili strade dove nessuno si mostra,
Un saluto biascicato nel buio
basta a dimostrare l'esistenza.
I volti sono tutti uguali tra loro
gli occhi solo palpebre chiuse.
Nessun fuoco brucia nella nebbia
solo scintille che il gelo smorza.
Custodi della verità
senza morale
descrivono particolari dettagliati.
Scenari disegnati da pittori
che hanno colori di danaro e potere.
Qua e là visionari
che guardano realtà coi loro occhi
vengono additati come pazzi.

Nessun commento:

Per aiutarvi a capire, qualunque sia la Vostra lingua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...